SCOTTATURE SOLARI

Ore di lettino in spiaggia al mare, in montagna o in piscina, tutto per conquistare l’agognata tintarella, ma attenzione il pericolo di una dolorosa scottatura è in agguato. Più frequenti nei soggetti con la pelle chiara, le scottature solari, non risparmiano nessuno se non si usano le giuste precauzioni quando ci si espone al Sole.

Scottature Solari

 

 

Bella l’Estate! Finalmente abbandoniamo quel bel colorito grigio dell’inverno per vestire il nostro corpo di un “sano” colore bronzo. Affinché l’abbronzatura sia veramente “sana” è però fondamentale evitare il più possibile le scottature usando i giusti accorgimenti per proteggere nel modo corretto la pelle.

Le scottature solari sono una reazione della cute all’eccessiva esposizione ai raggi ultravioletti che penetrano nella pelle provocando una reazione protettiva che è proprio l’abbronzatura.  I raggi UVA insieme agli UVB considerati spettro ustionante provocano l’arrossamento cutaneo e la comparsa di bruciore persistente, prurito, dolore ed in casi molto gravi anche gonfiore ed eritema che si manifesta con la comparsa di vescicole acquose e successiva desquamazione della pelle.

Se dopo un’esposizione prolungata al Sole la scottatura solare che compare risulta molto estesa e si aggiunge ai vari sintomi anche la febbre elevata si consiglia di rivolgersi al proprio medico di fiducia.

I rischi a cui la nostra pelle si espone sono diversi con diversi livelli di gravità per questo è importante non sottovalutare mai le scottature solari. Tra i più frequenti ricordiamo:

  • Invecchiamento precoce della pelle
  • Formazione di rughe sulla pelle
  • Perdita di elasticità della pelle
  • Tumore della pelle
  • Danni al DNA
  • Melanoma

COME INTERVENIRE

Se la scottatura solare è di lieve entità è possibile trattarla con:

  • Impacchi freddi di acqua e bicarbonato cercando di evitare di rompere le vescicole
  • un crema idratante e lenitiva come la Crema Dermoprotettiva Spas Obiettivo Sport ideale per mantenere l’umidità ed ammorbidire la pelle ed aiutarne la rigenerazione
  • pomate cortisoniche per uso topico insieme ad antinfiammatori per uso orale

Se la scottatura è grave si consiglia una vista del medico di fiducia che può in valutare la necessità del ricovero ospedaliero presso un centro ustioni dove verrà valutata la terapia di intervento più efficace per il caso da trattare.

2018-08-17T17:56:53+00:00
Siamo qui per aiutarti!